Loading...

Peterborough Comic-Con 2018 da Elena Paoletta blog

Mia sorella, che vive a Peterborough nel Cambridgeshire mi ha fatto la sorpresa di regalarmi il biglietto per la Comic-Con che si è svolta proprio in quella City prima di Pasqua. È stata la mia prima esperienza importante da cosplayer e ho scelto di indossare i panni di Ciel Phantomhive il protagonista del manga Black Butler, perchè lo trovo un personaggio interessante anche se lontano da me: io sono una giovane donna e lui è un maschio adolescente e per di più lord con tanto di affascinante maggiordomo. Black Butler è un manga ambientato proprio in Inghilterra nell’epoca vittoriana e i suoi protagonisti rispecchiano quel mondo in modo impeccabile, sia nell’abbigliamento che nello stile di vita. Non è stato facile quindi calarmi nel personaggio ma mi è venuto spontaneo immedesimarmi in quel ragazzino dagli occhi azzurri e dai lineamenti molto delicati, di statura bassa e di fragile costituzione, serio, riservato e taciturno.




Posso dire che il mio essere cosplayer è iniziato con le feste di Halloween ma in modo più approfondito si è sviluppato durante le fiere dedicate al mondo del fumetto e dei manga, in particolare a Lucca dove centinaia di persone girano per le strade con dei cosplay stupendi. In Giappone e non solo, l’arte di fare cosplay è poi una vera e propria professione che permette un buon guadagno divertendosi. Tutto ciò comporta comunque il fatto che il personaggio in cui immedesimarsi deve essere ben conosciuto nei minimi particolari. La Comic-Con è stata un successone anche se si è svolta in un teatro e quindi una location più piccola rispetto ad altre convention come il nostro Romics, però tutto era molto ben organizzato e la folla non impediva la passeggiata lungo gli stand. Mi ha suscitato un’emozione continua vedere che il mio cosplay veniva riconosciuto e molti mi fermavano per fare delle foto…Mi sono sentita quasi una star! La maggior parte dei cosplay erano di personaggi che conosco molto bene perché appartenenti al mondo dei manga e degli anime come Death Note, L’attacco dei giganti, Sailor Moon e Pincipessa Mononoke del mio amato Miyazaki. Come descrivere inoltre la sorpresa e la felicità di incontrare altri due cosplay di Black Butler, cioè Grell Sutcliffe e Undertaker? La sintonia è stata tale che forse sono state le foto meglio riuscite! :D




Ho assistito alla gara dei cosplayer divisa in quattro gruppi a seconda dell’età e mi sono stupita nel vedere che anche i bambini più piccoli partecipavano alla sfilata; c’erano persino due neonati in braccio alle loro mamme! Anche i gruppi mi hanno particolarmente divertita…É bello vedere intere famiglie o semplici amici che condividono la stessa passione e si immedesimano nei loro personaggi preferiti recitando scenette e assumendo pose riconducibili a loro. Con mia grande gioia nel gruppo della mia età è risultata vincitrice la cosplayer che interpretava la Principessa Mononoke in modo molto fedele all’originale, non solo nel costume ma anche nella recitazione. Molto interessanti sono state le sezioni dedicate ai videogame e ai giochi virtuali e l’immancabile lezione di spada laser dato che era presente lo stand dedicato a Star Wars!




Tantissimi erano gli stand variopinti con oggettistica per tutti i gusti e con gadget particolari e imperdibili…come resistere? 





Spero che si ripresenterà l’occasione di partecipare ad un’altra Comic-Con dove sicuramente, ora che ho superato l’impatto, gareggerò come cosplayer! ✌ Un grazie particolare a mia sorella per avermi fatto vivere questa esperienza indimenticabile! ❤




 24/03/2018


 Elena Paoletta


 Video Editor / Blogger at Wonderland Tales
 Artist at https://jobok.eu/user/Elena91


Post precedente     
     Prossimo post
     Blog home

Il muro

Non ci sono commenti
è necessario connettersi per commentare

JobOk Magazine

Partnership